Tentazioni notturne

Foto dal web

E niente. È quasi mezzanotte e non prendo sonno. Ed io lo so cosa sta pensando il mio cervellino contorto e vizioso.

No, tranquilli, niente di sconcio all’orizzonte. Le uniche tentazioni che mi posso permettere in questa fase della mia vita sono puramente culinarie.

Il pensiero che mi tormenta a quest’ora è che se vado in cucina e riempio un po’ lo stomaco, magari con qualcosa di dolce, dopo vuoi vedere che dormo come un ghiro?

Eh no, ma io non cederò. Bel cervellino, pensa che dopo ci tocca rilavare i denti. E poi quel pantalone in cui ho fatto tanta fatica a rientrare, che fine farà? Di nuovo in cantina?

Dai, su, che lo so che il brontolio del mio stomaco non è vera fame. È quella solita maledetta mancanza, mentre la signorina ansia è sempre presente, pure lei a ripetere che con la pancia piena passa tutto. Ma non prendiamoci in giro.

Io e forza di volontà abbiamo deciso di prendere le redini in mano e dire addio alle cattive abitudini. Almeno a quelle notturne.

Dai, è ora di spegnere l’interruttore, prima che cambi idea.

Buonanotte cari bloggers! 🌌

7 commenti

  1. Un po’ di ansia per il nuovo lavoro ci sta tutta, cara Ale, ma vedrai che andrà bene e ne sarai contenta! Un abbraccio di incoraggiamento 🥰
    Buonanotte ⭐️ cara

  2. Anch’io ho iniziato da tempo a respingere questi tipi di assalti di fame.
    Al massimo, se proprio proprio lo stomaco è vuoto e chiama, bevo un bicchiere di latte caldo, senza zucchero.

    1. Che bravo! Io con latte ci mangio i biscotti. O, peggio, una brioche. Però ormai sempre più di rado. Infatti improvvisamente, guarda caso, ho perso diversi kg. Mangiare di notte è una mazzata.
      La forza di volontà è qualcosa che va allenata ed io non sono una persona costante, ma è l’unico vizio che ho!

  3. Anche a me capita . Se sento di non riuscire a non riempire lo stomaco , mangio una carota cruda. E il desiderio di masticare e di riempire si placa. E se non basta mi metto a letto con le cuffie e faccio meditazione sul respiro . Mi rilassa tanto .
    Buona giornata.

    1. La musica aiuta, è vero. Perché alla fine è fame nervosa, quindi basta ‘calmarla’!
      Non sempre ci riesco, perché i dolci sono la mia tentazione più forte, ma non devo arrendermi! Buonanotte. ✨🌌✨

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Viaggi Ermeneutici

Romolo Giacani

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

©STORIE SELVATICHE

STORIE PIU' O MENO FANTASTICHE DI VITA NEI BOSCHI

Petali Azzurri!

*I Petali delle Rose...quando cadono...diventano Angeli Silenziosi.*

il SOCIAL apatico

appunti sconclusionati

DIARIO CLANDESTINO

ANDARE, OSSERVARE, RACCONTARE

La Scimmia Umana

Una scimmia qualunque.

Di Bellezza e atti di gentilezza gratuita

"La Bellezza salverà il mondo" diceva Dostoevskij e io ci credo! Venite con me e anche voi scoprirete che è proprio così.

Racconti Ondivaghi

che alla fine parlano sempre d'Amore

Paul Militaru

Photography Portfolio

PENSIERIALLAFINESTRA

Mai dire farò, ma fare

Il Buio Dentro

diario di un abusato

Il blog di Alice Spiga

Amo scrivere, vivo scrivendo

Racconti brevi di vita quotidiana ( spero allegri ed umoristici) aforismi pensieri idee di un allegro pessimista

Guai a prendersi troppo sul serio. Racconti allegri pensieri idee di un allegro pessimista

Nemesys

Il mio modo di esserci

Non sono ipocondriaco

Ma se il dottore non mi vede si preoccupa (by Kikkakonekka)

Rebus Sic Stantibus

Timeo Danaos et dona ferentes

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: