Il potere della gentilezza

Ho sempre amato il potere della gentilezza e mi dà molta soddisfazione vedere che un gesto gentile può, a catena, provocare altri gesti gentili.

Non sempre è così certo, c’è chi non coglie l’importanza della gentilezza e la considera una debolezza, ma devo dire che nella vita mi ha permesso di aprire molte porte e con onestà.

Se dovessi rappresentare la gentilezza, la immaginerei come i petali di un fiore. Anche senza petali, un fiore è un fiore, ma non ha certamente la stessa bellezza.

Pubblicità

4 commenti

  1. Una volta ho letto uno studio “pseudoscientifico” che diceva proprio quello che dici.
    Un gesto gentile si espande a macchia attorno a noi fino ad un certo numero di persone (non ricordo il numero esatto, ma era grandissimo).

    Quindi quel gesto apparentemente piccolo, è in realtà enorme!

  2. Leggo anche io il tuo blog. Mi soffermo sui tuoi post. Alcuni molto personali, altri meno come questo. Noto lo spirito iniziale dei blogger, quando nei primi anni 2000 erano dei veri e propri diari personali che si arricchivano di commenti. Anche io leggo, lascio un like, non commento. Alcuni argomenti sono troppo personali, toccarli mi sembrerebbe un forzare una porta. Per cui a volte leggo, come se dovessi ascoltare, senza necessariamente dover parlare. Buona notte.

  3. Grazie. Un ascoltatore è una persona molto preziosa, un ascoltatore silenzioso lo è doppiamente. Non che io non apprezzi i commenti, anzi, ma comprendo molto bene il tuo punto di vista. Al prossimo confronto. Buonanotte.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Viaggi Ermeneutici

Romolo Giacani

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

©STORIE SELVATICHE

STORIE PIU' O MENO FANTASTICHE DI VITA NEI BOSCHI

Petali Azzurri!

*I Petali delle Rose...quando cadono...diventano Angeli Silenziosi.*

il SOCIAL apatico

appunti sconclusionati

DIARIO CLANDESTINO

ANDARE, OSSERVARE, RACCONTARE

La Scimmia Umana

Una scimmia qualunque.

Di Bellezza e atti di gentilezza gratuita

"La Bellezza salverà il mondo" diceva Dostoevskij e io ci credo! Venite con me e anche voi scoprirete che è proprio così.

Racconti Ondivaghi

che alla fine parlano sempre d'Amore

Paul Militaru

Photography Portfolio

PENSIERIALLAFINESTRA

Mai dire farò, ma fare

Il Buio Dentro

diario di un abusato

Il blog di Alice Spiga

Amo scrivere, vivo scrivendo

Racconti brevi di vita quotidiana ( spero allegri ed umoristici) aforismi pensieri idee di un allegro pessimista

Guai a prendersi troppo sul serio. Racconti allegri pensieri idee di un allegro pessimista

Nemesys

Il mio modo di esserci

Non sono ipocondriaco

Ma se il dottore non mi vede si preoccupa (by Kikkakonekka)

Rebus Sic Stantibus

Timeo Danaos et dona ferentes

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: